Tumori e stile di vita

Ott 05, 15 Tumori e stile di vita

È noto che l’eccessiva industrializzazione ha apportato un notevole benessere nella vita di tutti noi. Un benessere inteso come “comodità”: prendere l’auto anche per percorrere 300 metri, prendere l’ascensore anche solo per 2 piani, pagare un bollettino online senza stare ore in fila in un ufficio postale, mangiare cibi già pronti ricchi di conservanti e additivi, etc. Questo tipo di benessere, sotto molti aspetti ci rende la vita meno stressante di quanto già non lo sia, questo è vero, ma in termini di salute, possiamo parlare davvero di benessere? La risposta è NO.

Anzi, con i nostri atteggiamenti non facciamo che peggiorare la nostra condizione di salute. Quindi se vogliamo vivere nel benessere, dobbiamo fare un passo indietro di qualche anno, cominciando a nutrirci bene e a condurre una vita più attiva. Ciò non ci rende immuni da eventuali malattie, ma ci permette di fare prevenzione…nei confronti della quale non esiste arma più potente.
Secondo alcuni autorevoli studi degli ultimi anni, curare l’alimentazione consente di prevenire l’insorgenza di particolari tipi di tumore, come quello del colon-retto, dell’esofago, dello stomaco, del fegato, seno e bocca-faringe. La natura è quindi un’alleata importante per la salute.

Tra i vegetali utili per prevenire l’insorgenza di patologie neoplastiche si segnala l’aglio, la cui azione si eserciterebbe soprattutto a livello di apparato digerente; i frutti di bosco e soprattutto fragole e lamponi che, essendo frutti di piccole dimensioni, contengono una elevata quantità di acido ellagico in grado di interferire con lo sviluppo dei tumori.
Il licopene è il pigmento responsabile della colorazione rossa del pomodoro: questa sostanza risulta essere di grande impatto sulla prevenzione del cancro. Infatti, i paesi grandi consumatori di pomodoro, come l’Italia, la Spagna e il Messico, hanno registrato un tasso di tumore alla prostata molto più basso dell’America del Nord. Inoltre è utile sapere che, a differenza di quanto avviene con le vitamine, l’assorbimento del licopene aumenta sensibilmente se l’alimento che lo contiene è stato cotto ed è ancora più efficace se veicolato da grassi, quindi il nostro sugo di pomodoro rappresenta la miglior fonte di licopene biodisponibile. Anche per gli agrumi sono state osservate riduzioni del rischio di tumore dell’apparato digestivo anche del 50%, perché contengono componenti in grado di modulare il sistema di disintossicazione dalle sostanze cancerogene.
La curcuma contiene curcumina, molecola con diverse proprietà farmacologiche (antitrombotiche, ipocolesterolemizzanti e antiossidanti) e un grande potenziale antitumorale.
Tra i polifenoli ritroviamo le antocianine, pigmenti rossi e viola contenuti in numerosi vegetali che hanno diverse attività preventive rispetto allo sviluppo di tumori, come ad esempio l’inibizione di angiogenesi (un processo che trasforma il tumore da latente ad invasivo) o l’arresto della proliferazione di cellule tumorali coltivate in laboratorio. In un recente studio è stato valutato l’effetto positivo di un pomodoro arricchito in antocianine sull’insorgenza di tumore in modelli animali.

Oltre alla prevenzione a tavola, è stata dimostrata l’influenza positiva dell’attività sportiva anche per quanto riguarda molte patologie oncologiche: secondo alcuni studi di scienziati americani, l’esercizio fisico effettuato almeno 2/3 volte la settimana regola i livelli di ormoni sessuali e di ormoni legati all’insulina, riducendo così il rischio di carcinoma mammario e di carcinoma alla prostata.

Questa tipologia di tumori è fortemente legata agli ormoni: anche l’iperglicemia (che provoca l’innalzamento dei livelli di insulina) può aumentare il rischio di cancro. L’esercizio fisico, invece, crea un equilibrio positivo in ambito ormonale riducendo il rischio di diabete ma anche quello di tumore.

Dott.ssa Assunta Petrazzuolo,

biologa nutrizionista


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /membri/alimentazionestrategicab/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273